Una bella soddisfazione quella di ritrovarsi al quarto posto delle notizie online più cliccate relative al “TuttoFood 2015″, la fiera che ha aperto il grande ed attesissimo happening internazionale in programma a Milano dal 1° Maggio al 31 Ottobre. “Le imprese del Sud colpiscono nel segno per la capacità di presentare in maniera innovativa i prodotti della tradizione e l’entusiasmo nel coinvolgere gli addetti ai lavori in originali iniziative fuori Expo. Forte, inoltre, la volontà di sensibilizzare il pubblico a scegliere con oculatezza la qualità, l’eccellenza e il Made in Italy.” Queste le parole con cui “Il Corriere della Sicurezza” ha aperto l’articolo dedicato alla top 5 delle notizie più “gettonate” sul web inerenti al TuttoFood 2015 il cui risultato è stato attinto dai dati stampa ufficiali ottenuti dal monitoraggio di tutte le informazioni presenti in rete. Lo spirito con cui abbiamo preso parte a questa nuova avventura fieristica, ospiti nuovamente dello stand Polselli, è stato animato dalla voglia di comunicare la nostra sempre più crescente necessità legata all’importanza di scegliere prodotti di qualità. Per questo motivo le iniziative che abbiamo proposto al TuttoFood 2015 sono state animate da una campagna di sensibilizzazione nei confronti della sana nutrizione con il motto “Mangiare con gusto scegliendo i prodotti d’eccellenza aiuta il nostro benessere e quello della terra!” Favorire il territorio e le sue tradizioni significa stimolare la salute, il benessere e la ricchezza dell’intero pianeta. La prima iniziativa lanciata è stata il “Test Secur-Pizza”, un’attività ispirata al gioco delle tre carte, durante la quale Salvatore Di Matteo ha proposto al pubblico tre pizze napoletane di cui due realizzate con prodotti di dubbia provenienza mentre la terza con prodotti certificati e di indiscussa qualità. Quest’ultima pizza è poi stata battezzata da Salvatore col nome “Eccellenze del Sud” per sottolineare ancora una volta il concetto di qualità portato avanti con l’omonimo marchio. Un breve e divertente test di “tolleranza verso i prodotti di scarsa qualità” è stato poi effettuato da Sarah Ancarola la quale, in abiti da medico e munita di apposita apparecchiatura per testare i diversi livelli di tollerabilità derivanti dalle tre pizze che bisognava assaggiare, ha invogliato il pubblico e gli operatori di settore presenti in fiera a scoprire la differenza che c’è tra uno spicchio di pizza fatta con prodotti di qualità e quelli di pizze realizzate con prodotti non certificati e di dubbia provenienza. Ad aver conferito al test un tocco esplosivo di assensi è stata la presenza del noto giornalista e critico televisivo Gianni Ippoliti che con la sua coinvolgente carica comunicativa è riuscito a catalizzare l’attenzione di pubblico, operatori di settore e telecamere accorsi per immortalare la curiosa novità. Il 5 maggio, il giorno seguente al riuscitissimo Test Secur-Pizza, Terronian ha posto nuovamente l’accento sulla tradizione con l’evento “La pizza attraversa la storia e le porte di Napoli”, un progetto che ha avuto come obiettivo quello di evidenziare la territorialità attraverso le pizze dei Maestri Gennaro Luciano ed Enrico Lombardi discendenti delle più antiche famiglie di pizzaioli napoletani. Due giornate intense quelle dedicate agli eventi tenuti nel periodo centrale della fiera a cui abbiamo presenziato dal 3 al 6 maggio con il nostro vivo interesse di sempre stimolati dall’idea che il Sud coi sui colori ed i suoi sapori bisogna raccontarlo facendolo “assaggiare” ogni qual volta se ne crei l’opportunità. Quale miglior modo, quindi, se non promuovere iniziative come queste per portare a conoscenza di un pubblico sempre più ampio il marchio Eccellenze del Sud che per l’occasione ha voluto sfoggiare la sua nuova veste grafica ottenuta attraverso un accurato lavoro di restyling ed una minuziosa ricerca effettuata nel vasto mondo della simbologia meridionale. Il valore di un territorio va comunicato attraverso tutte le caratteristiche che lo compongono, nulla deve essere tralasciato se si vuole raggiungere un obiettivo, e noi di questo ne siamo ormai certi!