Nuova ed indimenticabile esperienza quella vissuta insieme ai “confratelli” del forum “La Confraternita della Pizza” dal 23 al 25 Maggio nella splendida cornice di Igea Marina in cui si è tenuta la III Convention Nazionale della su citata comunità. Fautore di tale manifestazione è Ettore Mastelloni ideatore e fondatore di questo amatissimo forum che ha ormai raggiunto una gran popolarità nel web con oltre 2 milioni di visitatori l’anno e circa 6.000 iscritti. Al nostro occhio vigile non poteva sfuggire una simile realtà, non soltanto perché la pizza è una delle “eccellenze” che ci contraddistingue qui a Sud, ma anche perché, con nostra gran sorpresa, abbiamo scoperto che Ettore è un Terrone D.O.C.!
Centinaia di persone sono accorse a questa ultima edizione della Convention annuale dei “confratelli” buongustai che stanno crescendo di anno in anno sempre più. In questa terza edizione abbiamo potuto assistere alle lezioni di veri Maestri del Gusto che, ognuno con le proprie specialità, hanno saputo saziare sia le menti che i palati degli astanti. Tra impasti, fritti e varie tecniche di cucina il “menù” di questa 3 giorni è stato ricco di nuove ricette e metodologie che hanno lasciato sicuramente un segno più che favorevole nei partecipanti provenienti da tutta Italia. Ad “aprire le danze” sabato 24 Maggio è stato il pluripremiato Maurizio Capodicasa che ha spiegato le tecniche della Pizza in Teglia con impasto fatto in casa. A seguirlo c’è stato Giancarlo De Rosa che ha catalizzato l’attenzione di tutti con la spiegazione delle tecniche per realizzare i sublimi Filoncini di Semola ed Olio. Una guest d’eccezione è stata quest’anno la Chef Cristina Lunardini che con le sue spiccate doti di comunicatrice ha saputo magistralmente coinvolgere nella sua dimostrazione di Pasta Fresca fatta in casa anche i più piccini che non hanno saputo trattenersi dal mettere “le mani in pasta”!
E dopo la pasta fresca arriva il momento tanto atteso da tutti: quello della Pizza Napoletana di Salvatore Di Matteo che ha proposto le tecniche dei vari impasti, quello realizzato a mano, quello con macchina a spirale e l’ultimo denominato “con braccia tuffanti”. A chiudere la giornata del sabato c’è stato il noto Chef Sergio Maria Teutonico che con le sue tecniche di alta cucina ha stupito i presenti con la sua Pasta Choux e Profitteroles nella sua versione Margherita.

            

             

La domenica è stata una giornata ricca di sorprese iniziando da Capodicasa che attraverso la sua maestria e trucchi di mestiere ha svelato come approcciare ad un impasto per la Pizza in Teglia “professionale” scatenandosi con una svariata serie di versioni dolci: Pizza Dessert, Pizza Tiramisù e Pizza con le Fragole. A seguire gli Chef Teutonico e Lunardini che hanno allegramente preparato con la complicità dei confratelli i Cappelletti ripieni graditi da tutti. In chiusura Salvatore Di Matteo che, a grande richiesta dei partecipanti, ha svelato i segreti della Frittatina di Pasta tanto amata dal pubblico e pezzo forte del suo street food napoletano. Serbata come ultima la dimostrazione della cosiddetta tecnica di Impasto di Riporto anche questa tanto attesa dai confratelli. La sorpresa del giorno è arrivata poco prima di pranzo quando il “Priore della Confraternita” si è inaspettatamente sentito chiamare dal giornalista Giuseppe Giorgio, ormai parte integrante del nostro organico, che con la sua dote di abile comunicatore ha introdotto il Terronian Project e le varie attività portate avanti dalla nostra associazione che è sempre alla ricerca di eccellenze meridionali da mettere in risalto. Come si è potuto intuire, per questa occasione il terrone d’eccellenza da noi prescelto è proprio lui, il Priore. Pugliese di origine, Ettore è un uomo dalla grande determinazione e dall’incontestabile senso di organizzazione oltre che dotato di un cuore generoso tipico dei “priori” d’eccellenza! Con questa III Convention Ettore ha inoltre toccato un tema sociale di forte attualità: l’integrazione ed il lavoro, motivazione in più che ci ha maggiormente convinti nell’assegnazione del premio Eccellenze del Sud consegnato anche in questa circostanza da Sarah Ancarola, presidente della nostra associazione.
Ettore Mastelloni ci dimostra che la forte dedizione verso qualcosa ed una passione personale che ha radici profonde porta a dei risultati davvero inimmaginabili grazie anche alla complicità della sua compagna Rita e di quei veri amici che hanno realmente creduto in questo grande sogno.